Attuatori lineari Firgelli Auto utilizzati per o Attivo Designs Lamborghini airbrake wing

Immagina per un momento di scivolare nella cabina di pilotaggio di una delle supercar più aggressive del mondo, raggiungi la porta verso l'alto e vicino, raggiungi la cintura di sicurezza e per un breve momento prima di iniziare l'auto con la realtà che ti circonda. Quindi, quasi come se stessi per sparare i motori su un jet da combattimento militare che raggiungi a metà della console centrale, solleva il piccolo coperchio rosso e premi il pulsante di avvio, per solo una divisione del secondo nulla e poi succede. C'è un lamento decisamente arrabbiato mentre l'antipasto gira su quel mostro da 6,5 ​​litri, V12 appollaiato a pochi centimetri dietro la testa, separato solo dalla vasca in fibra di carbonio in cui sei seduto e ruggisce alla vita.

Ti muovi lentamente attraverso l'asfalto e mentre ti avvicini alla pista sei indirizzato a un punto di partenza al centro, guardando in basso le onde di calore risalire dalla superficie di 3,5 chilometri e centrando la visione del tunnel per uno scopo singolare, per spingere l'uomo e la macchina a il loro limite assoluto. Quindi la bandiera cade e con una sfumatura di fumo di pneumatici e vicino a una singola rotazione della gomma prima che si collegino, sei catapultato in avanti in modo empia. 60 mph si verificano in soli capelli oltre 2,5 secondi, 100 miglia all'ora in poco meno di 6, quando colpisci 10,7 secondi che si lancia oltre il quarto di miglio in una mente intorpidendo 135 miglia all'ora (per metterlo in prospettiva per la gente metrica, ovvero 217 km /h) e la corsa non è ancora finita. Quando hai raggiunto il segno di 22 secondi, stai andando a 180 mph e hai percorso 4000 piedi (ovvero 290 km/h e 1,25 km per i nostri amici non imperiali). La maggior parte delle persone sane si fermerebbe a questo punto, ma alcuni di noi vivono per il brivido assoluto e così continua, in una mente intorpidendo 220 miglia all'ora prima di rendersi conto che la fine della passerella si sta avvicinando. Colpisci i freni, duramente, il naso scende leggermente mentre le 4 enormi gomme chiedono la presa e cercano di fermare 3476 libbre, ma la fine delle passerelle sta arrivando molto più velocemente del previsto. Scatti oltre il tuo ultimo interno e afferri la ruota dell'auto, il piede piantato sul pedale del freno e i leganti che bruciano mentre finalmente portano questo mostro. Ti giri, torni indietro le poche centinaia di metri fino alla pista di rullaggio e torna nella tua fossa, corse adrenalina, dagli occhi spalancati e sorridente da un bambino come un bambino la mattina di Natale. Ora immagina che questo non fosse un figurazione della tua immaginazione, invece ti metti nei panni di ingegnere professionista, roodhead e il presidente di Attivo Designs Robbie Dickson e cosa faresti? La risposta è semplice, trovi una soluzione, una soluzione che ti consente di andare più veloce per fermarti in modo più efficiente una volta arrivato lì. Di conseguenza Robbie e il team di Avivo Designs hanno iniziato a fare brainstorming su idee che gli avrebbero permesso di spingere la sua auto più velocemente, frenare più forte e avere un impatto visivo straordinario nel processo. Quello che hanno inventato con prestiti pesantemente dall'industria aerospaziale, così come il cugino francese del produttore automobilistico italiano Bagatti attraverso un'ala regolabile che può giocare a doppio dovere come freno ad aria attiva sotto pesanti carichi di frenata a velocità.

Il team ha lavorato instancabilmente per sviluppare e progettare il profilo attivo attivo, in particolare i meccanici alla base dell'azionamento e del software di controllo che si integra con il veicolo per distribuire l'aerbonaco. Ciò ha comportato infinite ore di simulazione del flusso d'aria per comprendere l'effetto dinamico che l'ala avrebbe avuto nella sua posizione ridotta regolare, nonché come interagirebbe a diversi angoli di attacco per quanto riguarda l'efficienza della frenata, l'aerodinamica, la trascinamento della velocità di attuazione e della durata. Ciò che hanno creato era un'ala multi pezzi costruita in fibra di carbonio aerospaziale, alluminio, acciaio inossidabile e poi integrati Attuatori lineari e le unità di controllo da Firgelli Automazione per il controllo del movimento. Firgelli è stata la scelta ovvia per l'automazione in quanto costruiscono un attuatore incredibilmente di alta qualità basato sulla tecnologia di controllo del movimento unica e non ha fatto male che Robbie avesse familiarità intimamente con l'azienda in quanto lo possiede.

L'ala di Avivo si schiera da un piano orizzontale a 75 gradi quasi verticali nell'arco di circa 1 secondo e aggiunge un sostanziale aumento alla potenza di frenata (specialmente a velocità). Come ulteriore vantaggio man mano che l'angolo di attacco aumentava sotto la frenata, l'auto divenne sempre più stabile ed eliminando qualsiasi leggerezza nella coda mentre il peso si sposta in avanti. IL Firgelli I componenti si sono eseguiti in modo impeccabile più e più volte sotto carichi variabili e nelle condizioni più avverse e l'ala in fibra di carbonio progettata e fabbricata non ha mostrato segni di deflessione o sollecitazione sotto carico. Il concetto di prodotto ha avuto un incredibile successo e tutto ciò che è stato appreso verrà portato avanti nei prodotti futuri.

Antivo è in continuo sviluppo di soluzioni di supercar innovative e una variante aggiornata di questa Air Brabrake è in grado di rimettere in sviluppo e produzione nel prossimo futuro. Continua a guardare


Instagram: https://instagram.com/attivo_designs/

Facebook:https://www.facebook.com/Attivodesigns

 E www.attivodesigns.ca Per sviluppi e versioni di nuovi prodotti.

 

 

Share This Article
Tags:

Need Help Finding the Right Actuator?

We precision engineer and manufacture our products so you get direct manufacturers pricing. We offer same day shipping and knowledgeable customer support. Try using our Actuator Calculator to get help picking the right actuator for your application.